Logo Dormouse.it
Logo 1
I miei viaggi
Foto Album
Hobbies
e tecnologia
I miei articoli
Il mio scooter
elettrico

Chi sono
Scrivimi

Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici provenienti dal contatore visite Shinystat.
Clicca per informazioni sulla Shinystat Cookie policy
Clicca per negare l’uso dei Cookie Shinystat




Val di Chiana (Toscana)
Pasqua 2010

DSCF4943

Vai al FOTOALBUM

IDEA...
Cosa facciamo, per il week-end lungo di Pasqua? Perchè non andiamo a rilassarci alle terme? In Toscana?
Vai su internet, cerca nei siti, nei forum e via,via scatta l'idea:
4 giorni in Toscana, in albergo, vicino alle Terme di Rapolano, con mix di terme & visita a borghi medievali limitrofi.
Ottimo! Albergo prenotato un mese prima, mezza pensione, siamo stanchi, non vediamo l'ora.

Mancano 2 settimane...
Besughina si becca la varicella!!! Ce ne saranno periodi durante l'anno, per beccarsi la varicella?!?
Quindi per Pasqua sarà guarita, ok, ma avrà ancora le crosticine, non si può certo portare alle terme...
Va beh niente terme (sigh!), ma disdire proprio no, non se ne parla.
Quindi togliamo l'attributo beauty & relax alla mini-vacanza e andiamo a visitarci un po' di Toscana.
E andiamo!


Primo giorno: AREZZO.

I_giorno

Siamo partiti in mattinata, neanche troppo presto, un pranzo veloce all' autogrill e ci siamo buttati sulla A1.
Visto che eravamo in zona, ne abbiamo approfittato per far visita ai miei zii ad Arezzo, anche perchè Donna Clara non c'era mai stata.
Prima di andare a casa dei miei zii (tardo pomeriggio), abbiamo dedicato circa 4 ore a visitare questa meravigliosa città, ricca di fascino e storia.
Dopo aver parcheggiato appena al di fuori della cinta muraria, ci siamo diretti a piedi, verso il centro storico, situato lievemente in collina.


DSCF4914 DSCF4919

La visita è stata piacevole, nonostante il tempo nuvoloso e qualche goccia di fine pioggerellina.
Ricordiamo e segnaliamo il duomo in stile gotico e la meravigliosa piazza Grande.

In serata abbiamo raggiunto l' albergo a Sinalunga, doccia e cena squisita.


Secondo giorno: CORTONA - LUCIGNANO.

II_giorno

Il secondo giorno ci siamo svegliati carichi di energia e dopo una colazione in hotel, ci siamo diretti verso la meta che ci ha maggiormente colpito: Cortona.
Cortona è situata su una collina alta circa 600 metri, che domina la Val di Chiana.
La prima cosa che ci ha entusiasmato è stata l'organizzazione turistica, che si è manifestata subito nella disponibilità di parcheggi gratuiti, situati in varie zone sotto le mura.
Vicino al parcheggio dove abbiamo lasciato l'auto noi, c'era un servizio gratuito di scale mobili, che ci ha portato direttamente nel centro storico: fantastico.
All' ufficio di informazioni turistiche, abbiamo preso una mappa della città, dopodichè abbiamo trascorso tutta la mattinata a passeggiare per le vie del centro, alcune delle quali strette e molto antiche, tanto da far vivere l'atmosfera medievale.

DSCF4940 DSCF4952

Dopo aver curiosato un po' tra i negozi di artigianato, dopo aver divorato un delizioso panino con la porchetta e dopo aver gustato un gelato, seduti tra i gradini della scalinata che porta al palazzo comunale e illuminati da un bel sole primaverile, abbiamo deciso di far visita al museo dell'Accademia Etrusca e della città di Cortona (MAEC), che si trova dietro il palazzo comunale.
Il museo, situato all'interno del palazzo Casali è molto grande e ben organizzato.
E' costituito da ben due piani sotterranei, le cui sale seguono un percorso cronologico relativo allo sviluppo della città Etrusca e Romana di Cortona.
Il primo e secondo piano del museo invece, la sezione denominata "museo dell' accademia Etrusca", è una ricchissima raccolta di opere d'arte e reperti di inestimabile valore, risalenti a varie epoche.
Una visita a questo museo, dal nostro punto di vista, è d'obbligo.

A metà del pomeriggio, siamo scesi al parcheggio e ci siamo diretti verso Lucignano.
Lungo la strada, abbiamo visitato l' antica (IX sec.) abbazia Benedettina di Farneta.
La veloce visita all'interno della piccola abbazia con la sua cripta, è stata un'esperienza senza dubbio suggestiva.

Qualche chilometro in macchina, tra le colline della campagna chianina, ci ha portato a Lucignano.

DSCF4982 DSCF4984

La caratteristica che rende famoso il borgo medievale di Lucignano è la particolare urbanistica, formata da una serie di vie concentriche di forma ellittica (come mostra la foto seguente).

lucignano_alto

Dopo una mega passeggiata tra le vie del centro, abbiamo fatto ritorno in albergo.
Cena notevole. Si mangia bene.



Terzo giorno: PIENZA - MONTEPULCIANO

III_giorno

Il terzo giorno, siamo usciti dalla Val di Chiana e lungo il sali scendi collinare, abbiamo fatto una capatina in Val d'Orcia, per raggiungere quello che è considerato il centro più importante di tutta la valle: Pienza.
Il tempo è stato impietoso e la pioggia ci ha accompagnato, quasi costantemente, per tutta la giornata.

DSCF5001 DSCF4998

Ma la giornata non ci ha impedito di ammirare la meraviglia del centro storico: assolutamente splendido!
Il borgo è costituito da una via centrale principale, ed è contornato, all' esterno da una romantica stradina che circonda il centro.
Il brutto tempo ci ha obbligato a pranzare al coperto.

DSCF5002 DSCF5003

Dopo pranzo, complice anche la pioggia, abbiamo effettuato visita guidata al palazzo Piccolomini, residenza estiva di Papa Pio II (1405-1464).
Visita interessante.
Come souvenir, abbiamo fatto scorta del rinomato formaggio pecorino di Pienza: speciale.

La seconda meta pianificata doveva essere Montepulciano e in effetti ci siamo arrivati, ma la pioggia intensa, la scarsa visibilità, Besughina stanca e bollita, ci hanno fatto desistere: sarà per un'altra volta...

La giornata, caratterizzata dal pessimo tempo, si è conclusa in crescendo, con un'indimenticabile cena.
Concludo il diario di questa piccola, ma bella vacanza, descrivendo un piatto che mi ha riempito il palato (e il cuore) di poesia:
TAGLIATA DI CHIANINA AL CHIANTI!!!
Storia d'amore...


Vai al FOTOALBUM