Logo Dormouse.it
Logo 1
I miei viaggi
Foto Album
Hobbies
e tecnologia
I miei articoli
Il mio scooter
elettrico

Chi sono
Scrivimi

Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici provenienti dal contatore visite Shinystat.
Clicca per informazioni sulla Shinystat Cookie policy
Clicca per negare l’uso dei Cookie Shinystat




Etroubles (Val d'Aosta)
Agosto 2014

Vai al FOTOALBUM

DSCF2242

Per il secondo anno consecutivo, abbiamo deciso di trascorrere le ferie di Agosto in montagna, in Val d'Aosta, piuttosto vicino a casa.
Per continuare a conoscere meglio questa regione, abbiamo deciso di trascorrere le vacanze in un posto dove non eravamo mai stati e dopo qualche ricerca, abbiamo scelto di provare Etroubles, attratti soprattutto dalle buone recensioni del
Camping Tunnel, dove alla fine abbiamo deciso di trascorrere tre piacevoli settimane, due delle quali in compagnia dei miei suoceri.

Il Camping

DSCF2450

Ben curato, pulitissimo, servizi nuovi, personale molto disponibile (conduzione familiare), a pochi passi dal paese, bel parco giochi all'interno, piazzole ampie e spazi verdi. Camping molto, molto bello!
Inoltre non guasta aggiungere che nelle vicinanze del Camping c'è un ottimo panificio e un distributore di latte crudo (da bollire prima di bere!) prodotto dalle aziende del Paese.
Altra nota positiva riguarda la posizione geografica: la valle principale di Aosta è molto vicina (circa 20 Km di strada larga e ben percorribile), quindi soggiornare ad Etroubles non preclude spostamenti verso le altre valli.


Etroubles

DSCF2400

E' un borgo meraviglioso e molto rinomato. E' famoso per essere un museo a cielo aperto, infatti nei vari angoli del paese sono esposte opere d'arte contemporanea (sculture, pitture, etc.).
Anche le case degli abitanti, dal mio punto di vista, sono da considerare opere d'arte, per lo stile e l'ornamento floreale.
Vicino al paese c'è un bel prato, con parco giochi adiacente e campi da gioco pubblici.
Durante la vacanza abbiamo avuto la fortuna di partecipare alla festa degli antichi mestieri che si sviluppa lungo tutto il paese: siamo rimasti impressionati dall'organizzazione della festa e dalla massiccia presenza di visitatori. Durante la serata abbiamo cenato a buon prezzo negli stand gastronomici con polenta e salsiccia (fantastiche!) e birra artigianale (alle bimbe no eh!) prodotta proprio ad Etroubles, dopodichè abbiamo mangiato la tradizionale e squisita panna e lamponi che veniva distribuita per le vie del centro. Abbiamo anche assaggiato
la “seupa freida”, un piatto unico composto da pane nero secco, zucchero e vino: buonissimo. Durante tutta la serata, per le vie del borgo, sono stati rappresentati gli antichi mestieri, con dimostrazione pratica delle varie attività (produzione burro, formaggio, tosatura pecore, etc.) le bimbe erano entusiaste!


Percorso vita (Etroubles)
La presenza tra noi della piccola Salamina (3 anni), ci ha imposto gite a "misura di bambino" (e menomale, chi ha voglia di scarpinare???).
Una di queste gite che vado a descrivere è il "percorso vita", una bella passeggiata in leggera salita, percorribile anche usando il passeggino, che parte da Etroubles e arriva a Saint Oyen.
Il percorso include varie tappe, dove sono installati vari attrezzi per fare fitness. Besughina si è divertita molto.



Colle Gran San Bernardo

DSCF2247

Etroubles si trova lungo la valle del Gran San Bernardo, la cui via principale porta al traforo verso la Svizzera, oppure in alternativa, nella stagione estiva, si può raggiungere la nazione elvetica tramite il Colle del Gran San Bernardo (2473 mt). Una delle gite che abbiamo svolto, ci ha portato a visitare questo valico, caratterizzato da un laghetto. Dopo una passeggiata intorno al laghetto, dopo il pranzo al sacco, abbiamo visitato il Museo situato sul colle (merita una visita), dove è possibile ammirare l'allevamento di cani San Bernardo. Inoltre il museo comprende una mostra di animali imbalsamati e ripercorre la storia del Colle dai tempi dei Romani, ai giorni nostri, con ampia descrizione della vita e delle opere di San Bernardo. Molto interessante.
Lodevole anche l'esposizione di arte contemporanea al pian terrreno, con opere realizzate usando oggetti e macchinari riciclati.


Sentiero 103 (Ru)

DSCF2284

Una passeggiata molto bella, ombreggiata e tutta in piano, è quella che fiancheggia il Ru, tra Chez les Blanc e Pré du Bois. I Ru sono dei tipici sistemi d'irrigazione.


Castelli di Verres, Issogne e Fenis

DSCF2298 Castello di Verres

DSCF2299 Castello di Issogne

Una delle opportunità che offre la Val d'Aosta, specialmente per ovviare alle giornate di mal tempo, è quella di poter visitare i suoi Castelli.
Durante la vacanza abbiamo fatto visita guidata ai castelli di Verres (fortezza inespugnabile, interessante soprattutto dal punto di vista architettonico) e di Issogne (visita che ci ha entusiasmato dal punto di vista degli arredamenti e dei dipinti).
Un altro giorno abbiamo provato a visitare il famoso Castello di Fenis, ma purtroppo la lista d'attesa per la visita guidata era troppo lunga, ci siamo quindi limitati ad ammirare la bellezza del Castello dall'esterno. Per l'interno sarà per un'altra volta...

DSCF2385 Castello di Fenis



Pila - lago Chamolè

DSCF2433

Gita da farsi rigorosamente in caso di bellissima giornata, di quelle giornate con il cielo terso e pulito, perchè la vista è di quelle da togliere il fiato!
Abbiamo raggiunto in macchina Aosta e abbiamo preso la funivia per Pila.
Arrivati al capolinea, siamo rimasti colpiti dalla massiccia presenza di appassionati di downhill, che con le loro Mountain bike, hanno percorso per tutto il giorno le rinomate piste attrezzate.
Ma soprattutto siamo rimasti affascinati dalla vista del Monte Bianco.
Da Pila abbiamo preso la seggiovia per Chamolè e una volta scesi, abbiamo raggiunto l'omonimo lago seguendo un semplice e breve sentiero.
Il lago naturale Chamolè è un'autentica meraviglia!
Nel primo pomeriggio io, Besughina e mio suocero, partendo dal lago, abbiamo preso un sentiero che ci ha portato in un punto panoramico mozzafiato: un belvedere dal quale si riescono a vedere tutte le vette più importanti della Val d'Aosta, una vista a 360 gradi da togliere il respiro.

belvedere

belvedere_2

Nel punto panoramico c'è un muretto circolare in ceramica che riporta il disegno di ogni vetta visibile dal belvedere, esattamente in prossimità della vetta reale rispetto al punto di osservazione.
Cielo sereno è una condizione essenziale per apprezzare questo punto panoramico.

Valpelline-Lago di Places Moulin

DSCF2521

Questa gita è considerata un must-have per famiglie. Da Etroubles si scende in macchina fino al bivio per Valpelline e si sale piano piano lungo la valle omonima.
Il tragitto in macchina è piuttosto lungo e tortuoso, il paesaggio è incantevole.
Si arriva fino alla diga del grande bacino artificiale di Place Moulin, in prossimità della quale c'è un grande parcheggio a pagamento.
Da lì parte un semplice, pianeggiante, ma lungo sentiero che porta fino all' estremità opposta del lago, dove c'è un rifugio.
Essendo una passeggiata piuttosto lunga, si consiglia di partire presto e soprattutto di non dimenticarsi che c'è anche il ritorno alla diga!

Conclusioni.
Bella Vacanza, siamo stati bene e ci siamo rilassati, un po' freddo (abbiamo acceso il riscaldamento tutte le sere e spesso ci siamo scaldati con un buon Vin Brulè...), ma complessivamente, considerando l'estate che è stata, il tempo non è stato dei peggiori.
Consigliamo Etroubles, consigliamo il Camping Tunnel, in futuro è probabile che torneremo...




Vai al FOTOALBUM