Logo Dormouse.it
Logo 1
I miei viaggi
Foto Album
Hobbies
e tecnologia
I miei articoli
Il mio scooter
elettrico

Chi sono
Scrivimi

Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici provenienti dal contatore visite Shinystat.
Clicca per informazioni sulla Shinystat Cookie policy
Clicca per negare l’uso dei Cookie Shinystat





Vada (Livorno)

Luglio 2014
una settimana

L' estate 2014 passerà alla storia, per quanto riguarda il nord-Italia, come una delle estati più brutte e fredde del secolo...
Ovunque si decida di andare (mare, montagna, campagna), pioggia, vento e temperature basse finiscono inevitabilmente per condizionare le attività e lo spirito della vacanza.
Anche per noi è stato così, impossibile scampare, considerando però l'estate, tutto sommato qualche giornata di sole l'abbiamo presa, quindi non lamentiamoci...

Vada è una località balneare in provincia di Livorno, caratterizzata da lidi sabbiosi con pineta alle spalle ed un numero elevato di campeggi vicino al mare. E' una meta classica per molti campeggiatori.
La scelta del campeggio "Molino a Fuoco", si è dimostrata azzeccata per una serie di ragioni: ombreggiato, pulitissimo, servizi ottimi e non ultima la presenza di un' ampia piscina, ottimo diversivo per le giornate di vento forte, nelle quali stare in spiaggia è praticamente impossibile.

DSCF2076

Il camping ha accesso direttamente ad un' ombreggiatissima pineta, superata la quale, tramite un' ombreggiato sentiero ciclabile (circa 300 mt), si raggiunge una spiaggia sabbiosa, che date le condizioni di vento e mare incontrate, non mi sento di giudicare: solo 3 giorni su 8 siamo riusciti ad andare al mare!!!

DSCF2109

E pensare che l'idea di vacanza che ci eravamo prefissati di fare, era una settimana del tipo:
sole-mare-spiaggia-sdraio-relax della serie non-esco-dal-campeggio-neanche-per-fare-la-spesa.
In effetti, grazie alla piscina, è stato principalmente così, ad eccezione di un giorno in cui il tempo era proprio pessimo, dove ci siamo guardati in faccia e ci siamo detti: "che facciamo?".
Sfruttando la vicinanza alle città d'arte, abbiamo deciso di fare qualche km in macchina per raggiungere
Pisa, che la nostra bambina minore Salamina (3 anni) ha ribattezzato non si sa perchè "Pisad" in perfetto lessico Bolscevico... sono i primi segnali che da grande potrebbe finire per frequentare i Centri Sociali...

Mi rifiuto di esprimere un giudizio su Pisa, sarebbe riduttivo. Mi limito a scrivere che abbiamo passato una bella giornata nella meravigliosa Piazza dei Miracoli, scattando foto a raffica ed immortalando da tutte le angolazioni la Torre di Pisa (pardon, di Pisad!)

DSCF2003


Il resto della vacanza è stato un bel vivere il campeggio, con la fortuna di fare amicizia con altre famiglie, con somma gioia della figlia più grande Besughina (9 anni) che comincia ad avere un' età che può girare e giocare per il campeggio con le amiche, senza che la controlliamo a vista.
Per lei la vacanza è stata "Super" (testuali parole).

Da segnalare la pista ciclabile che percorre in lungo ed in largo la Pineta: è molto bella ed ombreggiata, informazione utile per chi ha la possibilità di portare con se le biciclette.

Concludo con una nota curiosa: la vacanza è coincisa con la fase finale dei Mondiali di calcio in Brasile.
E' stato molto divertente e folkloristico assistere alle partite, nel Bar del Camping, in compagnia dei pittoreschi tifosi Belgi, Tedeschi e soprattutto Olandesi.
Tutti loro (vestiti rigorosamente con la maglietta della propria nazionale), hanno un' attaccamento ammirevole alla loro squadra.

Riguardo agli
Olandesi, colgo l'occasione per esprimere un punto di vista personale:
- Innanzitutto, pur vivendo in uno stato piccolo e pur non essendo numerosissimi, ovunque vai in vacanza in Italia d'estate, la maggior parte dei turisti stranieri è composta da loro: questo per me significa che amano particolarmente il nostro Paese, che hanno tempo per viaggiare, quindi hanno
tante ferie che probabilmente nessuno in Olanda ostacola e mette in discussione, hanno risorse per viaggiare, quindi guadagnano stipendi adeguati al costo della vita.
- Hanno Famiglie con genitori giovanissimi e figli al seguito: questo per me significa che godono di politiche che incentivano i giovani a farsi una famiglia e politiche di aiuto per i figli (non come la ridicola farsa degli assegni familiari Italiani).
- Sono principalmente campeggiatori, soprattutto con tende e Roulotte. Questo per me significa che amano il campeggio e la vacanza all'aria aperta. Probabilmente la maggior parte di loro non ama andare a Porto Cervo-Portofino-Saint tropez-Hotel di lusso, forse perchè dalle loro parti la ricchezza è un po' più distribuita, meglio tutti umilmente in vacanza in campeggio, B&B, Agriturismi e Hotel economici, piuttosto che pochi eletti in vacanza nel lusso e la maggior parte a casa perchè non si possono permettere neanche una settimana in tenda...(come avviene nel nostro Bel Paese delle ingiustizie...)

Forse il mio giudizio è superficiale, ma molte testimonianze di italiani che vivono in Olanda, supportano le mie opinioni...